Follow by Email

mercoledì 18 aprile 2012

FORUM SULLA NON AUTOSUFFICIENZA La non autosufficienza vista da sud - Bari 18-19 aprile 2012


FORUM SULLA NON AUTOSUFFICIENZALa non autosufficienza vista da sud
Bari 18-19 aprile 2012
Centro Congressi Villa Romanazzi
Se crescono le diseguaglianze, diminuiscono diritti e dignità, salute e coesione sociale. Come reagire?
Al Forum sulla Non Autosufficienza di novembre a Bologna ci siamo chiesti cosa succede allo Stato sociale italiano in un momento di crisi: abbiamo quindi parlato di diseguaglianze, di povertà, dell’impegno delle donne e degli anziani e disabili non autosufficienti. Dopo la manovra economica, che prescindendo dal giudizio su scelte e contenuti, aumenta le diseguaglianze, ci interroghiamo ora sulle ripercussioni non solo economiche che innesta l’allargarsi delle forbice tra i pochi che hanno tanto e i molti, in aumento, che retrocedono verso la povertà.
Le diseguaglianze economiche si riflettono sulla salute, sull’istruzione, sulla cultura, sulla coesione sociale, sull’identità e sulla dignità del singolo e della comunità di appartenenza. Gli anziani non autosufficienti prima degli altri rinunceranno a quegli interventi psicologici, socializzanti e includenti, non farmacologici o se tali, non garantiti dal SSN, che però significano prevenzione, qualità di vita, e quindi anche salute. Il 2012 è l’Anno Europeo dell'invecchiamento attivo e della solidarieta' tra le generazioni, ma crisi e scelte politiche non paiono andare in questa direzione. Il Forum di Bologna era una foto della realtà, il Forum di Bari è uno sguar do al futuro, cercando, anche in questa occasione, di offrire spunti e riflessione e buone prassi, partendo proprio dalla realtà meridionale.
Al Forum di Bari ci sarà anche l'occasione di rammentare la situazione europea che coinvolge il settore sociale: a tal proposito, l’Unione Europea ha proclamato il 2012 Anno europeo dell'invecchiamento attivo e delle solidarietà tra le generazioni. L’anno sarà l’occasione per sostenere gli sforzi degli Stati membri, delle autorità regionali e locali, delle parti sociali e della società civile per promuovere l'invecchiamento attivo e la solidarietà tra le generazioni e sfruttare maggiormente il potenziale delle generazioni del baby-boom. Obiettivo dell’Anno è la promozione di una cultura dell'invecchiamento attivo che valorizzi l'utile contributo degli anziani alla società e all'economia, favorendo opportune condizioni di lavoro, di partecipazione alla vita sociale e di vita sana ed indipendente. In tale quadro, la solidarietà e la cooperazione tra le generazioni rappresenta un elemento trasversale che sottende le azioni e le attività di sensibilizzazione sul tema.
Il 2012 inoltre sarà l'anno della revisione dell'ISEE che, in un momento di crisi in territori in cui l'assistenza previdenziale è una componente di reddito famigliare molto spesso cruciale, il Forum non mancherà di sollevare polemiche da parte delle Associazioni mentre molto favorevoli all'iniziativa sono i Comuni; sarà anche l'occasione in cui si comprenderà come il Fondo sanitario nazionale e la spesa sociale si incrociano per assicurare (oppure no?!) i livelli essenziali socio-sanitari per i non-autosufficienti.
Contatti:
Segreteria Organizzativa
Maggioli Editore
tel 0541/628784 • fax 0541/628768
ncarrera@maggioli.it

Nessun commento:

Posta un commento