Follow by Email

venerdì 25 gennaio 2013


Lo "scandalo" del non profit

di Mattia Schieppati

http://www.vita.it/societa/universita-formazione/lo-scandalo-del-non-profit.html

Alla presentazione del master in Fundraising dell'Università di Bologna il direttore Valerio Melandri mette a nudo gli aspetti ancora critici della «idea stessa di non profit»

«Se il direttore di un'organizzazione non profit che gestisce 50 milioni di euro ha uno stipendio di 148mila euro, è una cosa scandalosa?» Esordisce con una domanda scandalosa Valerio Melandri, direttore del Master in Fundraising e docente di Fundrising all'Università di Bologna, mettendo subito del pepe al convegno di apertura della undicesima edizione del Master in Fundraising dell'Università di Bologna che si è tenuto oggi nella sede universitaria di Forlì.

Un intervento che, in linea con il titolo provocatorio del convegno ("Tutta la verità sul non profit. Come farlo bene, perché si continua a farlo male"), mette a nudo tutti quelli che sono i limiti - culturali, mentali, di linguaggio - che ancora imbrigliano il non profit in un ambito chiuso e troppo spesso autoreferenziale. Non è un fatto - solo - di soldi, di risorse, ma secondo Melandri è ancora un fatto di mentalità. Mentalità che si avvita intorno ad alcune verità acquisite, «ma assolutamente false, o quanto meno infondate», sottolinea.

Le false verità, così come le provocazioni di Melandri, accompagnate da dati, numeri e citazioni puntuali, sono numerose. «Nel mondo del non profit si è affermata ormai la regola per cui se guadagni poco sei bravo, se guadagni tanto sei uno sfruttatore. Verità o falsa verità? Nel non profit è vietato rischiare, perché è vietato sbagliare. Non vale la regola del ventur capitalist profit, che rischia investendo su 10 start up, 8 falliscono ma le due che riescono gli danno una resa talmente alta che giustifica l'investimento complessivo. Questo nel non profit è inaccettabile. Perché? Ancora: il fundraising deve essere mirato a cause immediate, e allora organizzo la cena di charity per sostenere la scuola in Africa. Come faccio allora a pensare di fare una grande campagna di promozione culturale per esempio nel campo dei lasciti testamentari, che come è evidente darà frutti tra un discreto numero di anni? È un ambito di fundrising potenzialmente enorme per il non profit, però non dà un ritorno immediato. Si preferisce andare in piazza e vendere le piantine benefiche, che mi danno un ritorno subito. Peccato che il 60 % del ricavato vada nelle tasce del giardiniere...».

Il concetto chiave su cui spinge Melandri? La cosiddetta "struttura" di una non profit, e quindi anche chi si occupa di fundrising, non è - per usare parole sue - «il diavolo», ma è fondamentale e indispensabile alla buona riuscita della mission dell'organizzazione. «Domanda che nelle onp ci si fa spesso: che percentuale della mia raccolta da fundraising viene assorbita dalla struttura, e quanta va a sostenere la causa? Errore. Perchéle spese generali sono parte della causa. Se si ragiona secondo la logica: questo va al progetto, questo va alla struttura significa che le non profit accettano progressivamente di rinunciare a ciò di cui hanno bisogno per sopravvivere, centraliniste brave e efficaci, un bravo direttore generale, un'attività di formazione per il proprio personale. Tanto quanto hanno bisogno di bravi medici in prima linea, o di operatori in strada. Questa cosa purtroppo non passa. Da una ricerca fatta dal Centro Studi Philanthropy solo il 6% degli italiani, quando viene sollecitato a una donazione, chiede "la mia donazione che risultato produrrà"? il 78% chiede "quanto della mia donazione andrà al progetto"? È una visione distorta dei meccanismi di funzionamento di una onp, che deriva da anni e anni di informazione distorta sul non profit».

A "globalizzare" le riflessioni di Melandri ci pensa Sarah Holloway, docente di Social Enterprise alla Columbia University, intervenuta al convegno. Anche la Holloway parte da un'analisi in negativo, per arrivare a mostrare quanto e come per una non profit gli investimenti sulla struttura e sui processi non sia uno spreco di denaro, rispettto alla destinazione ai progetti, ma si traduce nel medio lungo periodo in un ritorno in termini di efficacia ed efficienza. «Negli Usa ci sono 1,6 milioni di non profit, una frammentazione eccessiva, dimostrata dal fatto che tante di queste sono inefficaci in quanto a risultati ottenuti. Ma nessuno, paradossalmente, se ne preoccupa». I motivi? «Non posso, per perseguire l'obiettivo onorevole di contenere i costi, essere il direttore generale di una onp, e fare anche da responsabile finanziario, da responsabile operativo, da responsabile della comunicazione e del fundraising. Nelle non profit ci deve essere una struttura, fatta di professionalità e competenze, con skills alti, perché altrimenti la mia non profit è destinata alla marginalità».
E, secondo Halloway, sono gli stessi donatori, singoli o imprese, che devono imparare a essere più esigenti da questo punto di vista, non donare solo perché una non profit ha un bel progetto, ma donare solo se dimostra di avere tutti gli strumenti per gli consentano di compiere la sua mission. «Bisogna contrastare l'opinione per cui anche se le non profit, pur impegnandosi onestamente, non fanno un buon lavoro, perché "del resto che cosa ci si può fare, è charity...". Bisogna far scomparire questo concetto: la non profit ha il dovere di fare bene, di farlo professionalmente, non deve pensare di poter essere comunque accettata, perché "tanto è una non profit". È una mentalità perdente in partenza».

Una chiamata all'investimento in professionalità e competenze rivolta alla platea di studenti chiamati, attraverso il Master, a «pensarsi come professionisti, non come gente che vuole darsi da fare nel non profit», sollecita Melandri.


Mancato trasporto di disabile a scuola: tre tipologie di danno

Sulla questione è intervenuta in questi giorni la Sentenza definitiva 32/13, depositata esattamente l’11 gennaio scorso, con la quale il TAR marchigiano ha condannato il Comune di residenza anche al risarcimento dei danni e alla rifusione delle spese.
Il provvedimento è interessante perché chiarisce le ragioni per le quali sono state addebitate al Comune tutte e tre le tipologie di danno richieste da parte della famiglia ricorrente, vale a dire:
- la mancata maturazione delle ferie, della tredicesima e del TFR nei giorni in cui la madre ha dovuto usufruire del congedo straordinario per accompagnare con un proprio mezzo la figlia a scuola;
- le spese vive di carburante e usura per l’utilizzo del proprio mezzo nel trasporto;
- il danno esistenziale legato al patimento per la mancata fruizione di un servizio a cui la famiglia aveva diritto.
Infine, la condanna alle spese di causa è stata motivata con il fatto che il Comune aveva tardato nell’approntare il servizio, malgrado la chiarezza della normativa legislativa e amministrativa regionale, rifiutandosi, in via urgente, di accogliere la disponibilità di una ONLUS locale che avrebbe provveduto al trasporto tramite il solo rimborso delle spese vive documentate.
A ciò si aggiunga che il Comune non ha nemmeno segnalato il problema al Piano di Zona di cui fa parte il quale, se tempestivamente informato – avrebbe potuto prevedere nel proprio bilancio la spesa necessaria e anche provvedere al servizio.
Link sentenza: http://www.giustizia-amministrativa.it/DocumentiGA/Ancona/Sezione%201/2011/201100625/Provvedimenti/201100684_01.XML

giovedì 13 dicembre 2012


APPUNTAMENTI E CONVEGNI     
15 /16 Dic. 2012 - Poggiardo (LE) - Convegno sul riconoscimento degli Arte Terapisti

LEGISLAZIONE
Cambia la divisione di competenze tra Tribunale ordinario e Tribunale per i Minorenni
Anche le coppie di fatto saranno giudicate dal giudice ordinario
http://www.dirittominorile.it/news/2012/cambia-la-divisione-di-competenze-tra-tribunale-ordinario-e-tribunale-per-i-minorenni-1181.asp

Ministero della Salute (Decreto 19 Ottobre 2012)
Requisiti strutturali, tecnologici ed  organizzativi  degli  esercizi  commerciali indicati dal l’art. 5  co.1 D.L. 4.7.2006 n°223, convertito con modificazioni dalla l. 5.8.2006 n°248  che  vendono al dettaglio medicinali veterinari, dietro presentazione di prescrizione medico veterinaria, disciplina dell'attivita' di farmacovigilanza di tali  esercizi  e della tracciabilita' dei medicinali veterinari
Gazzetta Ufficiale n.289 del 12 Dicembre 2012
http://farmacista.univadis.it/medical_and_more/gogiofil.html?dice1254.pdf

Commissione Europea (Comunicato Stampa del 07 Dicembre 2012)
Il Paziente ai Comandi della Propria Salute
Annunciato un  piano  d'azione per far cadere le barriere  al pieno  utilizzo delle
soluzioni   digitali  nei  sistemi  sanitari  europei. L'  obiettivo  e'  migliorare  le
prestazioni sanitarie a beneficio dei pazienti, offrire a questi ultimi un maggiore
controllo delle proprie cure mediche e ridurre i costi
http://farmacista.univadis.it/medical_and_more/gogiofil.html?dice1125.pdf

LEGISLAZIONE REGIONALE
DGR n. IX/4334 del 26 ottobre 2012 – Determinazioni in ordine alla gestione del servizio socio sanitario regionale per l’esercizio 2013

DGR n.IX/4224 del 25 ottobre 2012 - Determinazioni in ordine alla prosecuzione della sperimentazione di interventi a tutela della maternità e a favore della natalità;
DGR n.XI/4226 del 25 ottobre 2012 – Determinazione in ordine alla ridefinizione per l’anno 2013 della sperimentazione di interventi a tutela della maternità e a favore della natalità;
DGR n.XI/4221 del 15 ottobre 2012 – Misure in sostegno del welfare aziendale ed interaziendale e della conciliazione famiglia lavoro in Lombardia.

GIURISPRUDENZA

Legge 40. Tribunale di Firenze rimanda legge alla Consulta. Sul divieto dell'utilizzo degli embrioni sovrannumerari per la ricerca scientifica e sull'irrevocabilità del consenso informato della donna ai trattamenti di fecondazione assistita. 



DOTTRINA
LombardiaSociale.it
·         Spesa sociale dei comuni In Lombardiainizia la frenata. Commento ai dati IFEL
·         Nuove regole di esercizio 2013 Una sintesi della dgr annuale sulle regole di sistema e uncommento dal punto di vista della disabilità
·         Ultime delibere prima del cambio di Giunta L’esito della consultazione per il Patto per il nuovo welfare; il riparto delle risorse per la sperimentazione del Fattore Famiglia; nuove misure in materia di tutela dellamaternità e conciliazione
·         RSA L’eredità delle politiche di questi anni egli scenari possibili per il futuro; il commento di un gestore sui nuovi ruoli all’orizzonte per i servizi residenziali
·         Prima infanzia Aumentano i posti e crescono le rette. Il quadro dei servizi lombardi per la prima infanzia, a confronto con altre regioni
·         Famiglia Trasformazioni nelle famiglie, cambiamenti nei servizi e nelle politiche dalpunto di vista della cooperazione sociale
·         Povertà Ultimi dati dal rapporto della Caritas Ambrosiana
·         Nel territorio Matching domanda-offerta nell’assistenza domiciliare agli anziani. Una ricerca sui nuovi modelli imprenditoriali
·         Dati e ricerche Spesa comunale e welfare locale nei distretti del Ticino-Olona
·         Welfare nazionale Un commento sull’operato del Governo Monti sulle politiche per il sociale
Sul sito sono disponibili i materiali del seminario “Una professione alle corde? Assistenti sociali di fronte alla crisi del welfare

MATERIALI
a cura di Annalisa Bolognesi e Andrea Pancaldi Redazione sportelli sociali, Ufficio programmazione e controllo, Dipartimento Benessere di comunità, p.zza Liber Paradisus 6, torre C, 40129 Bologna

E’ uscito l’aggiornamento bibliografico sulla disabilità. 43 nuovi volumi

Paolo Rossi, Il segretariato sociale e l’accesso ai servizi socio-assistenziali. Assetti istituzionali, logiche organizzative, pratiche professionali, FrancoAngeli editore, 2012

giovedì 29 novembre 2012

RASSEGNA 29 NOVEMBRE 2012

CONVEGNI ED APPUNTAMENTI

DIRITTI DEI MINORI
3 dicembre 2012, ore 15, presso l'Aula della Corte di Assise del Tribunale di Viterbo, in Via Falcone e Borsellino, convegno organizzato dall'Aiaf (Associazione italiana avvocati per la famiglia ed i minori)

PARALIMPIADI. PUNTO E A CAPO
12 dicembre alle 20.45 alle Centro Congressi Ville Ponti di Varese – Sala Napoleonica.  Piazza Litta, 2 - Varese
Comunicazione, informazione e promozione in merito alla pratica sportiva delle persone con disabilità dopo le Paralimpiadi di Londra
Organizza Confesercenti Varese in collaborazione con Associazione di Promozione Sociale SESTERO onlus, Consorzio Varese nel Cuore, Pallacanestro Varese, Sky Sport, Associazione Art4Sport
sestero@email.it



LEGISLAZIONE

Programmazione flussi d’ingresso lavoratori non stagionali

Figli con pari diritti: la Camera approva la legge sull’uguaglianza. Il testo


PRASSI



GIURISPRUDENZA


New York Court of Appeals
ADMINISTRATIVE LAW, GOVERNMENT LAW, HEALTH LAW, LABOR & EMPLOYMENT LAW 
In the Matter of Lazzari, No. 189 
In a town's challenge to a county's determination regarding an employee's fitness to resume work before the town reinstated him to his position under Civil Service Law section 71, the judgment of the Appellate Division is affirmed where when a civil service commission or department directs a municipal employer to reinstate an employee pursuant to a medical officer's determination of fitness under Civil Service Law section 71, the municipal employer must immediately reinstate the employee, and a challenge to such a determination must take the form of an article 78 petition. 


Tar Piemonte 21.11.2012 n°609
Illegittime le liste di attesa per le persone non autosufficienti. Riconoscimento del diritto alle prestazione previste dai Lea socio-sanitari.

Consiglio di Stato 16.11.2012 n°5782
Annullamento del regolamento del Comune di Brescia che non prevedeva (nel caso, in riferimento ad un ricovero  di persona disabile grave in comunità) il rispetto del principio di evidenziazione della situazione economica del solo assistito di cui all’art. 3 co. 2 ter D.lgs 109/1998.

Consiglio di Stato 5047/2012
Diritto di accesso alla documentazione fiscale del convivente dell'ex moglie: ammissibilità

Tribunale di Bari, sezione distaccata di Putignano, in funzione di giudice tutelare, decreto 18.8.2011
Testimoni di Geova ed amministrazione di sostegno

TAR Lazio, Roma, n. 8266/2012
L’alunno disabile ha diritto all’istruzione

Fecondazione, il Governo ricorre Corte Ue su Legge 40
Presentato il ricorso contro la condanna di agosto


DOTTRINA E MATERIALI

Diritti, Altre voci, Noi e loro - Il blog di Luce Tommasi e Iman Sabbah
Il blog, per quanto di nostro interesse, tratta le voci: disabili, minori.



rivista on-line diretta dall'Avv. Prof. Michele Angelo Lupoi (Professore associato di Diritto processuale civile presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna) 

L’assistenza primaria e la risorsa informatica. Prospettive, ipotesi organizzative,  problematiche.  “Trattamento dei dati sanitari: l’adozione delle misure minime di sicurezza”, di Giuseppe Serafini

Fascicolo Sanitario Elettronico, analisi dei rischi e Continuità Assistenziale
di Giuseppe Serafini


Indagine sulle RSA in Italia
In Italia nei prossimi anni la domanda di servizi socio-sanitari e la
relativa spesa pubblica e privata sono  destinate  ad  aumentare in
modo  considerevole,  specie  per  quanto   riguarda    l'assistenza
continuativa (Long-term Care)
http://farmacista.univadis.it/medical_and_more/gogiofil.html?nove0230.pdf

domenica 25 novembre 2012

RASSEGNA 25 novembre 2012


CONVEGNI ED APPUNTAMENTI


Brescia, 1 dicembre 2012


LEGISLAZIONE

d.m. Economia 19.11.2012 n°200
Regolamento da adottare ai sensi dell'articolo 91-bis, comma  3,  del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito,  con  modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27 e integrato dall'articolo  9,  comma 6, del decreto-legge 10 ottobre 2012, n. 174. (12G0224)     
(GU n. 274 del 23-11-2012) 



GIURISPRUDENZA

Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabria, Sede in Catanzaro, Sezione seconda, sentenza del 3 dicembre 2010
Insegnante di sostegno: numero di ore -Risarcimento danni ex art. 2043 c.c.
in Le Corti calabresi, 2011,  p. 768

TRIBUNALE DI BRINDISI, Sez. dist. Fasano, 14 maggio 2009 (ord.)
Capacità di intendere e di volere – Interdizione – Inabilitazione – Tutore provvisorio – Poteri – Conservazione del patrimonio – Responsabilità patrimoniale -  Capacità di intendere e di volere – Amministrazione di sostegno – Poteri dell’amministratore
In Le Corti pugliesi, 2011, p. 292


DOTTRINA E MATERIALI


Dal ministero 10 guide per tutti, dai medici ai cittadini – Quotidiano Sanità


Obbligo  assicurativo nelle professioni: D.P.R. 137/2012 - Art. 5 



Giro di vite sulle esenzioni Imu

L'attività è non commerciale se gratuita o con retta simbolica
 di Francesco Cerisano  

Vincenzo L. Pascali, Il lato oscuro del DNA profiling ed il suo impatto nel processo penale
In La Corte d’Assise, 2/2011, 611, Esi Edizioni

Dichiarazione giudiziale di genitorialità, in Le Corti calabresi, 2011,  p. 647

Il finanziamento del welfare assistenziale, in Le Corti calabresi, 2011,  p. 705

M. D’AMBROSIO, Impresa ‘non lucrativa’ e patrimonio destinato. Rilievi a margine di un tentativo di riforma, in Le Corti salernitane, 2011, p. 162

Remo Morzenti Pellegrini,  Il sistema integrato dei servizi sociali tra universalità, solidarietà e concorrenza, in Diritto e processo amministrativo, 2011, 1239

Maria Rosaria Santoni, Assistenza a soggetti portatori di handicap e diritto del lavoratore all’esonero dal lavoro notturno  (Nota a T. Napoli, ord., 7 aprile 2011) », in Il diritto del mercato del lavoro, 2011, 768